...via co' sti motorini, vvvia!!!

venerdì 20 novembre 2009

Comunione e fatturazione


"A differenza di Tangentopoli, non c'è un Mario Chiesa che crolla e parla. Però ci sembra di stare vicino a un sistema di corruzione molto esteso" così si legge nel retroscena a pagina 25 di Repubblica del 20-11-2009. Siamo di fronte ad una nuova Tangentopoli?
Guarda un po' si parla dell'infame "cip 6" che Grillo sputtanava anni fa! 3 miliardi (MILIARDI) di euro che escono dalle tasche dei cittadini per finire nei conti correnti dei gestori degli inceneritori, non termovalorizzatori che è una parola che non significa nulla, ma inceneritori che producono nanoparticelle altamente cancerogene come dimostrato dagli studi del Prof. Montanari.

2 Commenti:

Blogger Obbie ha detto...

Non so se sia perché c'è un occhio più attento di alcuni giornali (non certo della TV comunque), se sia dovuto al fatto che chi ha un'occhio più critico, anche dopo aver visto tangentopoli, è più attento, oppure per i vari libri che, in un modo o nell'altro, ruotano intorno alla questione, ma a me ora sembra molto peggio dei tempi di tangentopoli. Che non ci sia un Chiesa che permetta di scoperchiare non lo so, ma sicuramente non c'è più quella riprovazione popolare che c'era allora e che ci dovrebbe essere. Sicuramente chi controlla la TV (che fa l'opinione della stragrande maggioranza della popolazione) è riuscito a desensibilizzare le masse rispetto a questi temi ed al contempo a mettere in cattiva luce quelli che erano gli eroi di allora: i magistrati. Oggi forse la corruzione è cambiata, non sono più tanto i politici che chiedono mazzette per favorire alcuni, ma quelli che erano favoriti prima che hanno messo direttamente loro fantocci in politica, o sono 'scesi in campo' direttamente. Quindi favoriscono se stessi ed i loro amici e/o padroni, non c'è più bisogno di mazzette (che comunque ci saranno lo stesso in varia misura).

http://obbieattivo.blogspot.com/2009/09/il-grande-male-italiano-ce-un-principio.html

http://obbieattivo.blogspot.com/2009/10/lotta-alla-mafia-la-mafia-ormai-pervade.html

http://obbieattivo.blogspot.com/2009/11/le-concentrazioni-di-potere.html

24 novembre 2009 11:24

 
Blogger cassandra ha detto...

Intanto grazie per il commento :)

Di sicuro la situazione è persino peggiore della stagione 92-93 perché la corruzione ha fatto ancora di più "sistema". Non c'è un livello che non sia corroso dalla corruzione e dalle infiltrazioni mafiose, che sia comune, provincia, regione o stato centrale. La finanza in tutte le sue sfaccettature guida questo Paese ormai da anni e, la finanza italiana è marcia. Un sistema finanziario fondato sui debiti riversati al pubblico e gli utili spartiti dai privati non ha un gran futuro, è tutto coperto dalla politica che non fa altro che perpetrare questa situazione fino all'implosione finale, che con questi chiari di luna non è affatto lontana.
Come poi giustamente scrivi l'informazione deviata ha fatto danni enormi alla sensibilità etica dei cittadini. Mi permetto di suggerirti un libro se caso mai non l'avessi letto, "la fabbrica del consenso" di Noam Chomsky illuminante sull'argomento della manipolazione dell'opinione pubblica possedendo i mezzi di comunicazione.

24 novembre 2009 11:57

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page