...via co' sti motorini, vvvia!!!

venerdì 29 febbraio 2008

L'AMERICA NON E' COSI LONTANA...


Oggi puntata GENIALE di "south park", cartone cult per eccellenza. Mi riferisco all'episodio 8 della stagione 8. Breve riassunto dell'episodio che consiglio a tutti di vedere:
La mascotte della squadra locale di south park deve cambiare logo e nome, si indicono elezioni per votare cosa rappresenterà la squadra e la scelta dovrà essere fatta tra una peretta gigante e un panino alla merda. Bene, sembra di vedere fotografata la scena politica italiana. WaTer potrebbe benissimo essere la peretta e lo psicotico-nano-truffolo il panino alla merda. Chi scegliere? Stan decide di non votare, ma la cosa non viene presa bene da nessuno....
L'episodio, divertentissimo a mio parere, è una satira stupenda su quello che ormai è diventata la democrazia rappresentativa: scegliere il meno peggio, ovunque. Io credo che tutti debbano votare, certo scegliere tra una peretta o un panino alla merda non è semplice, si può sempre votare anche sapendo che sarà inutile. Il P.D. , progetto politico su cui io non punto molto (troppi compromessi), si muoverà con passi lentissimi verso una qualunque apertura significativa al progresso. Il PDL non lo commento nemmeno, non lo voterei neanche con una pistola alla tempia, Storace e la Santanchè sono fascisti quindi manco li cani, lega nord per carità, UDC Casini mi fa schifo anche come persona figuriamoci come politico, a Bertinotti non credo più da 10 anni... quindi che fare? Scopro in questi giorni che Turigliatto ha creato un nuovo partito, candidata premier una ragazza no-global di 34 anni se non ricordo male. Non prenderà neanche l'1 % questa lista, ma molto probabilmente la voterò. Perchè votare una lista che non prenderà un seggio, che sarà fuori dal parlamento e probabilmente è stata fatta solamente per i rimborsi elettorali? perchè Turigliatto rappresenta un'idea che in me è ancora viva. E già questo non è poco. Poi nonostante tutto è rimasto coerente con l'idea che lo ha portato con Prodi al parlamento, è uscito dalla maggioranza troppo poco di sinistra e ha votato contro anche quando io stesso mi sono incazzato con lui. Però la coerenza in questa occasione forse verrà premiata, nel senso che forse lo voterò e nel mio piccolo farò in modo di fargli arrivare più voti possibili. Quindi non andare a votare secondo me è sbagliato, gli ignavi per Dante non meritano neanche l'inferno, votare una peretta gigante e un panino alla merda non mi va, voto un' idea anche se rappresentata male (per i suddetti motivi e molti altri), però è la mia idea di come dovrebbe essere la società. A questo punto tutti dicono che sarà una scelta di come si vuole il paese? io non lo voglio, nè come lo vuole TOPO GIGIO e meno che mai come lo vuole TRUFFOLO. Quindi voto quello che si avvicina più ai miei ideali, anche se ne riconosco la completa inutilità .

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page